Il valore della memoria tra folklore e indifferenza

In un passaggio del libro autobiografico ‘’Comandante ad Auschwitz’’, pubblicato postumo nel 1958, Rudolf  Höss descrisse il momento in cui i medici dei lager dovettero uccidere con freddezza arbitraria quelli che erano considerati i nemici, commentando l’evento con: <<Non c’è cosa più dura che dover passare sopra queste cose con freddezza e senza pietà nel sentimento>>. Questa potrebbe essere una delle frasi più significative del libro per Continua a leggere “Il valore della memoria tra folklore e indifferenza”

Annunci

Cosa vuol dire oggi Meritocrazia:

Nella coscienza popolare di chi abita da anni questo paese è oramai sempre più radicato l’occhio del sospetto riguardo chi ha ottenuto un lavoro nuovo, una promozione, un premio o un qualunque altro apparente merito: spesso senza accorgersene e senza capire il perché di tale meccanismo, si tende a pensare che Continua a leggere “Cosa vuol dire oggi Meritocrazia:”

Quello che Antonello Sotgia ha regalato a Roma:

Roma è una città difficile. Difficile in quanto grande, in quanto vittima di interminabili speculazioni edilizie, in quanto il suo territorio è cemento e il suo cemento è merce, in quanto le varie amministrazioni hanno lasciato marcire il diritto all’abitare.  Roma è una città complessa, in cui vive tanta rabbia, perché è stata deturpata della sua fitta rete di vissuti a causa della ‘’voracità dei famelici divoratori della rendita fondiaria’’ che hanno reso Roma ‘’una città fatta di vuoti’’.

Continua a leggere “Quello che Antonello Sotgia ha regalato a Roma:”